Breathe

Image

Breathe

Mai come oggi (forse solo in qualche momento subacqueo nella piscina comunale) mi sono resa conto di quanto non sia affatto scontato respirare.
Di quanto impercettibile ma decisivo sia stato il cambiamento dell’aria, così sorprendentemente…gustosa – se mi passate il termine – da un paio di settimane a questa parte.
Sarà il clima più mite, la luce che giorno dopo giorno guadagna terreno, arrivando sempre più in profondità nella mia stanza, penetrando dalla finestra…o il fatto che oggi ho incrociato una ragazza che, sorridente e solitaria, faceva le bolle di sapone camminando nel sole delle 4 sotto al porticato di Via San Felice.
Sta di fatto che respirare oggi non mi sembra solo ovvio, ma un certo piacere estetico si è aggiunto al puro bisogno fisiologico.
Quindi respiro, respiro e respiro ancora.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s